Ilva: sindacati, salvaguardare organici

"Per riprendere il dialogo è necessaria una radicale modifica dell'impostazione da parte di Mittal in materia di organici e salari". E' la posizione assunta dal consiglio di fabbrica di Fim, Fiom, Uilm e Usb che si è riunito oggi nello stabilimento Ilva di Taranto dopo la conferma degli esuberi e la sospensione della trattativa sindacale. "Tutti i lavoratori -sottolineano Fim, Fiom, Uilm e Usb -siano assunti alle stesse condizioni economiche e normative".Il colosso franco-indiano (controllante di Am InvestCo Italy, la newco candidata ad acquisire l'Ilva) ha ribadito la volontà di partire da 10mila lavoratori per arrivare a 8.480 nel 2023, mentre le organizzazioni sindacali pretendono che l'occupazione sia garantita a tutti i 14mila dipendenti. Da mercoledì 9 maggio seguiranno le assemblee con i lavoratori "a valle delle quali - concludono le organizzazioni sindacali - saranno stabilite le iniziative di mobilitazione. Ribadiamo con forza al Governo e a Mittal che il loro contratto non è la nostra trattativa".

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Quotidiano di Puglia
  2. NoiNotizie
  3. Quotidiano Italiano Bari
  4. Brindisi Report
  5. Brindisi Libera

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Cisternino

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...